«I honored my feelings»

Our love was my womb but our bond has broken
My shield is gone, my protection is taken

I am one wound, my pulsating body
suffering be

My heart is enormous lake, black with potion
I am blind, drowning in this ocean

My soul torn apart, my spirit is broken
into the fabric of all he has woven

You fear my limitless emotions
I am bored of your apocalyptic obsessions

Did I love you too much? Devotion bent me broken
So I remained, destroyed the icon

I did it for love, I honored my feelings

Björk, Black Lake (2015)


«Lo sguardo da poeta»

Ognuno dovrebbe essere un poeta, o cercare di esserlo. La cosa richiede un po’ di fatica e di inattualità, però lo sforzo merita: puoi osservare il mondo attraverso un paio di lenti affatto speciali, come se fossi da un altro punto di vista e, contemporaneamente, come se fossi dentro le cose che accadono, come se fossi una parte delle cose che accadono e che vedi. Se poi non hai tempo o voglia, dovresti almeno andare in cerca di un poeta fra gli amici. Io ce l’ho, un poeta fra gli amici.

Gian Luca Favetto, Lo sguardo da poeta, in “la Repubblica.it | Torino”, 6 dicembre 2014

http://torino.repubblica.it/cronaca/2014/12/06/news/lo_sguardo_da_poeta-102241019/

Schermata 2014-12-06 a 12.50.03