la fune

da subita paura presi,
senza altro dire lasciarono la fune,
e cominciarono quanto più poterono a fuggire
GIOVANNI BOCCACCIO

«sto male
ti lascio
senza rancore
senza rabbia
inaridita
vado in terapia»

ti lasci
riavvolgere
dalla tua fune

© Daniele Martino 2019 | proprietà letteraria riservata