le arti di David Lynch

A 71 anni Lynch nel suo studio sulle Hollywood Hills fuma una sigaretta dopo l’altra, fissa il vuoto pensando, muove le mani inventando incessantemente oggetti informi, creature del suo mondo parallelo a lui stesso indecifrabile; passa poi alla sua recente passione di fabbricatore di sounds, di musiche, suscitatore di una nuova generazione di canzoni sensuali e misteriche che dalla Julee Cruise per cui scrisse Angelo Badalamenti nei Novanta giunge oggi alla carrellata puntuale dei titoli di coda della nuova serie di Twin Peaks con le esibizioni live di Chromatics, Au Revoir Simone e The Cactus Blossoms, sempre nel Bang Bang Bar dove a tarda nmaxresdefaultotte molti personaggi cercano di bere e di avvicinarsi alla notte dimenticando gli incubi del giorno.

Daniele Martino, DOPPIOZERO 7 giugno 2017 Lasciate ogni speranza, o voi che rientrate in Twin Peaks

http://www.doppiozero.com/materiali/lasciate-ogni-speranza-o-voi-che-rientrate-in-twin-peaks