«I miei genitori sono il Signor Dubbio e la Signora Coscienza»

«I miei genitori sono il Signor Dubbio e la Signora Coscienza»

Pier Paolo Pasolini, Uccellacci e uccellini (1966)