love till death

you the Queen to my throne
the mind to my dome
me-hypoglycemic
you make me stupid, you ain’t go nowhere
the only way I’m leave you is a widow
PhoniK‚ Love till death

anche questa notte ti svegli t’alzi e te ne vai
e io resto sequestrato dall’impermanenza
tu m’ami «in modo adulto, non innamorata» dici
io sono un martire che rosola sulla graticola
non voglio piú dormire! mi fa male!
torna da me nuda rileccami la lingua
nella segreta incatenato portami la ciotola
e io ti succhierò le dita in devozione
e se non vuoi ancora il mio tormento
io t’amerò amerò sino alla morte che m’importa
come un virus che non riesce ad ammal(i)arti
debellato da anticorpi di passione a intermittenza

© Daniele Martino 2015 – proprietà letteraria riservata
gli amanti di Valdaro
gli amanti di Valdaro