«Lo sguardo da poeta»

Ognuno dovrebbe essere un poeta, o cercare di esserlo. La cosa richiede un po’ di fatica e di inattualità, però lo sforzo merita: puoi osservare il mondo attraverso un paio di lenti affatto speciali, come se fossi da un altro punto di vista e, contemporaneamente, come se fossi dentro le cose che accadono, come se fossi una parte delle cose che accadono e che vedi. Se poi non hai tempo o voglia, dovresti almeno andare in cerca di un poeta fra gli amici. Io ce l’ho, un poeta fra gli amici.

Gian Luca Favetto, Lo sguardo da poeta, in “la Repubblica.it | Torino”, 6 dicembre 2014

http://torino.repubblica.it/cronaca/2014/12/06/news/lo_sguardo_da_poeta-102241019/

Schermata 2014-12-06 a 12.50.03