lascia andare

io vivo accanto a un fiume
perché stanotte
insonne
lo ascoltavo scorrere
che si portava via
il male che ci fanno
di giorno
mentre dormono di notte

e l’usignolo cinguettava
che mi ha detto:
“torna a letto, lascia andare”

© Daniele Martino 2013 – proprietà letteraria riservata