«e il tempo si era come svuotato. Le cose non avevano piú senso»

Una luce incredibile mi colpí gli occhi, accecandomi: la luce del vuoto. Non rimaneva nulla, nient’altro che luce, muri nudi… Eravamo stati in quell’appartamento, io e Jennifer, lí avevamo parlato, pranzato e fatto l’amore. Non riconoscevo niente… Non c’era piú nessun segno, nessuna traccia di Jennifer. Cancellato. Il passato era stato cancellato, e il tempo si era come svuotato. Le cose non avevano piú senso

Philippe Vilain, Non il suo tipo