«è convinta che lui la ami quanto lei ama lui, ma che non lo voglia ammettere»

Tutto è eccessivo in Anjelique Bouchard: il suo dolore, il suo desiderio, la sua sete di vendetta, il suo essere glamour e sofisticata. È un personaggio scandaloso, ma non necessariamente cattivo. È potentissima, ma anche vulnerabile, perché Barnabas è il suo punto debole: è convinta che lui la ami quanto lei ama lui, ma che non lo voglia ammettere. Vuole possederlo, in tutti i sensi. Il suo cuore è spezzato, e quando Barnabas riemerge, per lei è troppo.

Eva Green parlando della sua interpretazione per Tim Burton